FiorenzuolaToday

«Abbiamo lavorato con umiltà senza cadere nella provocazione, per questo ci hanno votato»

Il sindaco riconfermato di Castelvetro, Luca Quintavlla, ha ringraziato i 1.634 elettori che lo hanno votato. Ora qualche giorno per pensare ad una squadra di lavoro. Baroni pronta ad un'opposizione costruttiva

Sopra Luca Quintavalla con i candidati della sua lista. Sotto il sindaco stringe la mano all'avversaria Paola Baroni (foto Trespidi)

La scrivania l’aveva liberata dai ricordi e dai documenti di questi ultimi cinque anni, non c’erano più appesi alle pareti i quadri con le fotografie e i ritagli degli articoli della stampa che parlavano dell’operato della sua Amministrazione, gli scatoloni erano già pronti per essere portati via. Lo ha detto lui stesso, Luca Quintavalla, rieletto sindaco di Castelvetro fino al 2023, che non si aspettava «quel 60,68 per cento dei consensi (1.634 voti) ottenuti alle elezioni di domenica 10 giugno». Questo perché la lista avversaria “Vivi Castelvetro”, guidata dalla 45enne Paola Baroni e che si è fermata al 39,32 per cento (1.059), «presentava nel proprio simbolo quelli dei partiti politici di centrodestra che solo il quattro marzo scorso avevano preso il triplo dei voti del centrosinistra. Pensavano forse – prosegue il sindaco del Comune della Bassa – di sfruttare l’ondata di un evento politico». Secondo Quintavalla l’esito a suo favore è dovuto al fatto che «i cittadini sono riusciti a distinguere i due livelli, quello delle elezioni di marzo e quello delle Comunali». «L’apprezzamento da parte della gente che vive nel nostro paese si è sempre sentito, così come è stata apprezzata la nostra umiltà in campagna elettorale: a differenza dei candidati della lista che avevamo di fronte, non siamo mai caduti nella provocazione, ma abbiamo proseguito per la nostra strada. Voglio quindi ringraziare i miei candidati, con loro abbiamo fatto un lavoro enorme».

Qualche giorno per pensare ad una squadra di lavoro, dopodiché tra le prime questioni su cui Luca Quintavalla dovrà sederi al tavolo la nuova Giunta c’è la riqualificazione del polo scolastico unico di via Kennedy, che ospita la scuole elementari e medie, destinato a diventare un “Campus” con l’ampliamento dell’area pedonale. L’intervento riguarderà l’efficientamento energetico, adeguamento sismico e antincendio, riqualificazione degli spazio interni ed esterni, tra i quali il parcheggio e la viabilità. Vi troverà spazio anche la mensa e i comprenderà i vicini impianti sportivi. Il progetto ha già ottenuto importanti finanziamenti. «Prevediamo la riqualificazione delle ex Scuole di Croce e l’implementazione della rete di piste ciclabili, sia interne al paese sia di collegamento alla ciclovia VenTo e quindi con Cremona, San Giuliano, Villanova e Soarza; la rivalorizzazione dell’impianto sportivo La Buca: si prevede la realizzazione di un nuovo spogliatoio, il rifacimento del manto erboso, un nuovo impianto di illuminazione e una nuova recinzione, oltre al rifacimento delle strade di accesso e la realizzazione di due arre di parcheggio e di vialetti pedonali. L’area potrà essere attrezzata anche per attività collaterali connesse al tempo libero e alla musica».

Ad affiancarlo per i prossimi cinque anni ci saranno Silvia Granata (167 preferenze), Pier Luigi Fontana (142), Barbara Rossi (131), Chiara Bruni (119), Valerio Demaldè (62), Giuseppe Calò (53), Alessandro Mazzocchi (52), Sergio Bussi (49). Granta, Fontana e Bruni hanno già ricoperto la carica di assessore, rispettivamente con le deleghe allo Sviluppo Economico e Personale, ai Lavori Pubblici e alla Cultura, ai Servizi Sociali, Sanità e Scuola. Rossi e Calò hanno ricoperto la carica di consigliere comunale nell’ultimo mandato, new entry Valerio Demaldè, Alessandro Mazzocchi e Sergio Bussi.

luca quintavalla e paola baroni elezioni 2018-2All’opposizione siederanno insieme alla Baroni Maura Gandolfi (123 preferenze), Mario Superti (103 preferenze e già consigliere comunale), Ugo Barbieri (59). «Il mio gruppo – interviene l’ormai ex candidtaa a sindaco – ammette la sconfitta, riconoscendo la volontà della maggioranza dei cittadini votanti di Castelvetro di riconfermare il sindaco uscente. Siamo pronti a garantire un'opposizione costruttiva rappresentativi di quei concittadini che ritenevano necessario e utile un cambiamento, auguriamo buon lavoro alla futura Amministrazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 23 anni nell'auto che si ribalta più volte nel campo

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Piacenza vota il centrodestra ma l'Emilia-Romagna conferma presidente Bonaccini

  • Tir si schianta contro una casa

  • Elezioni Regionali, ecco il fac simile della scheda elettorale

Torna su
IlPiacenza è in caricamento