FiorenzuolaToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora neve in alta Valdarda, rami spezzati e zone senza luce

Le strade provinciali e comunali sono state rese sufficientemente praticabili dagli spartineve. La situazione della viabilità è resa difficile a causa della pesantezza della neve caduta che ha piegato i rami degli alberi

 

E' tornata la neve in alta val d’Arda dove nella notte tra il 18 e il 19 marzo sono scesi tra i 15 e i 40 centimetri di coltre bianca. Se le strade provinciali e comunali sono state rese sufficientemente praticabili dal pronto intervento degli spartineve, la situazione della viabilità è resa difficile a causa della pesantezza della neve caduta che ha piegato i rami degli alberi occupando in molti tratti la carreggiata, con il rischio di spezzarsi e cadere a terra. Sempre a causa della neve pesante si sono verificate continue interruzioni dell’energia elettrica in aree rurali che vendono presenti soprattutto persone anziane che, in molti casi, sono ancor più penalizzate visto che utilizzano presidi sanitari che necessitano di elettricità in modo continuativo. Purtroppo le line aeree, sia elettriche che telefoniche, passano spesso tra i rami degli alberi ed è quindi inevitabile che quando questi si piegano per il peso, arrivando anche a spezzarsi, le linee stesse subiscano danni importanti. Sino a qualche anno fa le aziende erogatrici di questi servizi pubblici appaltavano la pulizia delle aree interessate dalle linee ma ormai è un’attività di prevenzione che non abbiamo più visto: ne è prova anche il gelicidio di qualche mese fa.

Foto e video di Gian Francesco Tiramani (SkyView)

neve morfasso-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento