FiorenzuolaToday

Blitz nel quartiere Posta dei Cavalli, sgomberata una palazzina occupata

Fiorenzuola: carabinieri, polizia municipale e Amministratori hanno sgomberato un immobile nel quale vivevano tre marocchini e una giovane italiana. All'interno stanze piene di immondizia

Una delle stanza nelle quali vivevano abusivamente quattro persone (fonte foto: pagina Facebook "SiAmo Fiorenzuola")

Blitz interforze coordinato dall’Amministrazione comunale di Fiorenzuola, nella mattinata di mercoledì 10 ottobre, per sgomberare una palazzina nel quartiere Posta dei Cavalli, nella quale vivevano abusivamente quattro persone, tre marocchini e una ragazza italiana. All’interno dell’immobile situato dietro l’ex Albergo Sole in via Europa, carabinieri e agenti della polizia municipale hanno trovato di tutto: materassi, divani, tappeti, un piccolo angolo cucina. Altre stanze erano colme di immondizia: non solo grossi sacchi pieni di spazzatura ma anche vecchie porte dei legno, pezzi di ferro, giochi per bambini e passeggini.

«Una situazione allarmante anche da punto di vista igienico sanitario, oltre che per la sicurezza degli occupanti» fa sapere il sindaco Romeo Gandolfi che ha seguito le operazioni delle forze dell’ordine. Da tempo l’immobile in disuso da più di vent’anni, si presentava in uno stato di degrado: la presenza di immondizia, erba incolta e recinzioni pericolanti spinsero la Giunta ad emettere la scorsa primavera, nei confronti della proprietà, l’ordinanza a ripristinare in poco tempo l’area circostante la palazzina, rimuovendo la discarica che si era creata. Ordinanza rispettata in parte, tanto che a luglio l’ufficio Tecnico del Comune aveva predisposto l’avvio e l’esecuzione d’ufficio dei avori di smaltimento dei rifiuti. A poco più di due mesi di distanza, dopo le segnalazioni giunte al Comune da parte della proprietaria e dei residenti della zona che riferivano della presenza fissa di persone all’interno, è scattato il blitz.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La palazzina è stata trovata occupata abusivamente ed in pessime condizioni. Le quattro persone che sfruttavano l’area come riparo stabile per la notte, sono state accompagnate in caserma per l’identificazione. Per tre uomini, tutti di nazionalità marocchina, sono in corso accertamenti anche in collaborazione con la Questura di Piacenza per problematiche legate all’immigrazione. Denunciata invece una giovane per il reato di invasione di terreni ed edifici. In queste ore una ditta preposta si sta occupando di sgomberare il sito dall'immondizia accumulatasi nel corso del tempo. Fanno sapere dall’Amministrazione comunale: «La situazione per chi risiede nelle vicinanze era divenuta semplicemente intollerabile, non possiamo quindi che manifestare la nostra soddisfazione per una operazione efficace. Monitoreremo affinché l'immobile non venga nuovamente occupato.Grazie a tutti coloro che si sono adoperati per questa causa di civiltà: saremo sempre in prima fila nella lotta al degrado e all'illegalità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Covid-19, Piacenza piange altre 26 vittime, il totale sale a 495

Torna su
IlPiacenza è in caricamento