FiorenzuolaToday

Nubifragio nel pomeriggio su Fiorenzuola, strade e campi allagati

Piuttosto intenso e accompagnato da raffiche di vento, ha causato diversi danni: i canali non hanno sopportato la massa di fango e detriti e l'acqua si è riversata sulle strade e nei campi. Soffitti crollati ad Alseno, disagi a Castellarquato

Il sottopasso di Chiaravalle e un grosso ramo crollato su un'auto

Dopo un anno ci risiamo: ancora una volta su Fiorenzuola si è abbattuto un nubifragio. Piuttosto intenso e durato più di mezz’ora, accompagnato da raffiche di vento. Bilancio pesante soprattutto per l’agricoltura – campi allagati e colture a terra - ma a confermarlo saranno gli esperti nelle prossime ore.

Il forte temporale ha preso quasi di sorpresa intorno alle 17. Pioggia, pioggia e ancora pioggia. Per qualche minuto è pure grandinato. Il vento ha fatto cadere a terra alcune tegole dai tetti, grossi rami si sono invece spezzati dagli alberi. Le strade si sono allagate e in particolare le criticità si sono registrate nella zona del cimitero lungo la strada che porta al sottopasso di Chiaravalle. Quest’ultimo e quello del campo sportivo si sono riempiti di acqua: è servito l’intervento dei vigili del fuoco per liberarli grazie alle motopompe. I canali non hanno sopportato le grosse quantità di fango e detriti e l’acqua si è riversata nei capi. Le forti raffiche hanno messo letteralmente a terra le spighe di grano e le piante di girasole. Nel centro storico i pompieri sono intervenuti per liberare alcuni scantinati. Intorno alle 21 erano ancora impegnati per rimuovere l’acqua da un sottoscala del bar “Capitol” di via Roma. Successivamente hanno operato a Chiaravalle per mettere in sicurezza un tetto parzialmente crollato. I volontari di protezione civile, con le motoseghe alla mano, si sono occupati di tagliare i rami che si sono staccati dalle piante lungo le vie interne di Fiorenzuola e, in un caso, sono finiti su una macchina parcheggiata. Carabinieri e agenti della polizia locale hanno provveduto a regolare la viabilità soprattutto nei pressi dei sottopassi.

Danni anche ad Alseno. Qui alla “Casa del Mobile” è crollata una parte del controsoffitto. Canali straripati anche sulla via Emilia, disagi a Castellarquato: la salita che porta alla rocca si è trasformata in un piccolo fiumiciattolo con l’acqua che scendeva fino alla parte bassa del paese. Segnalati in tutta la zona anche blackout.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • Animali domestici, norme da rispettare e diritti e doveri dei proprietari

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

  • Si dà alla fuga dopo lo schianto, rintracciato dai carabinieri: è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento