FiorenzuolaToday

Cade in casa e non risponde ai parenti, i carabinieri sfondano la porta e lo salvano

Un 80enne di Caorso è stato trovato dai militari dell'Arma disteso sul pavimento privo di sensi: è stato preso in cura dal 118 e trasportato d'urgenza a Cremona. I parenti non riuscivano a contattarlo e hanno chiesto aiuto al 112

Soccorritori e carabinieri sul posto

Grazie al provvidenziale intervento della pattuglia dei carabinieri di Caorso e, successivamente, dei sanitari del 118, un ottantenne che si trovava disteso a terra privo di sensi nella propria abitazione, è stato salvato e trasportato d’urgenza in ospedale.

Nella mattinata di venerdì primo novembre i carabinieri hanno ricevuto una telefonata dai parenti dell’uomo, residente nel centro di Caorso, che non rispondeva al citofono e non riuscivano ad entrare nell’abitazione. La pattuglia dei militari dell’Arma si è prontamente portata sul posto. Non hanno aspettato l’arrivo della squadra dei vigili del fuoco che nel frattempo era stata allertata, ma hanno deciso di sfondare la porta di casa dell’uomo. Scelta che ha permesso di salvare l’uomo che è stato ritrovato sul pavimento esamine, privo di sensi. L’ottantenne è stato preso in carico dai sanitari dell’autoinfermierstica del 118 di Roveleto e dai soccorritori della Pubblica Assistenza di Monticelli che gli hanno prestato le prime cure sul posto. Dopo di che è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso di Cremona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falciata mentre soccorre un automobilista, grave una ragazza

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

Torna su
IlPiacenza è in caricamento