FiorenzuolaToday

Cade in casa e non risponde ai parenti, i carabinieri sfondano la porta e lo salvano

Un 80enne di Caorso è stato trovato dai militari dell'Arma disteso sul pavimento privo di sensi: è stato preso in cura dal 118 e trasportato d'urgenza a Cremona. I parenti non riuscivano a contattarlo e hanno chiesto aiuto al 112

Soccorritori e carabinieri sul posto

Grazie al provvidenziale intervento della pattuglia dei carabinieri di Caorso e, successivamente, dei sanitari del 118, un ottantenne che si trovava disteso a terra privo di sensi nella propria abitazione, è stato salvato e trasportato d’urgenza in ospedale.

Nella mattinata di venerdì primo novembre i carabinieri hanno ricevuto una telefonata dai parenti dell’uomo, residente nel centro di Caorso, che non rispondeva al citofono e non riuscivano ad entrare nell’abitazione. La pattuglia dei militari dell’Arma si è prontamente portata sul posto. Non hanno aspettato l’arrivo della squadra dei vigili del fuoco che nel frattempo era stata allertata, ma hanno deciso di sfondare la porta di casa dell’uomo. Scelta che ha permesso di salvare l’uomo che è stato ritrovato sul pavimento esamine, privo di sensi. L’ottantenne è stato preso in carico dai sanitari dell’autoinfermierstica del 118 di Roveleto e dai soccorritori della Pubblica Assistenza di Monticelli che gli hanno prestato le prime cure sul posto. Dopo di che è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso di Cremona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Schianto sulla strada della Mottaziana, gravi due giovani

  • Giordania, ingegnere piacentino muore colpito da alcuni massi a Petra

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

Torna su
IlPiacenza è in caricamento