FiorenzuolaToday

Calci e pugni al responsabile del supermercato per rubare duecento lamette da barba, arrestato

Non è riuscito nell’intento un 35enne romeno residente nel Milanese, a Solferino, che nella mattinata di domenica 18 febbraio ha cercato di rubare all’interno del supermercato ‘Famila’ di Carpaneto

La refurtiva. Sotto il comandante della Compagnia dei carabinieri di Fiorenzuola con i militari che hanno arrestato l'uomo

È uscito dal supermercato con più di centottanta lamette da barba nascoste sotto i vestiti ma è stato notato dal personale del centro commerciale di Carpaneto. Non è riuscito nell’intento un 35enne romeno residente nel Milanese, a Solferino, che nella mattinata di domenica 18 febbraio ha cercato di rubare all’interno del supermercato ‘Famila’, colpendo anche con calci e pugni il responsabile del punto vendita

L’uomo con alle spalle precedenti penali si è recato al supermercato a metà mattina. Qui, aggirandosi tra le corsie, ha prelevato dagli scaffali diverse lamette ‘Gilette’, nascondendole tra i vestiti che indossava. L’azione del 35 non è sfuggita dagli occhi del personale al lavoro nel punto vendita: dopo che l’uomo ha attraversato le barriere antitaccheggio è stato fermato ed è stato invitato a restituire la merce sottratta. È qui che per cercare di scappare ha iniziato a dimenarsi dal direttore del punto vendita che lo aveva fermato, colpendolo con calci e pugni. Una volta riuscito ad allontanarsi dal negozio, la sua fuga è durata poco: i carabinieri della stazione di Carpaneto, allertati dalla Immagine1-7-4centrale operativa del 112 contattata dai dipendenti, hanno fermato il 35enne in una via del paese grazie anche al direttore del supermercato che lo ha inseguito a piedi.

Di fronte ai militari che lo hanno perquisito avrebbe cercato di negare il fatto, nascondendo la refurtiva dal valore di ottocento euro sotto un body da donna che indossava tra i vestiti e il giubbotto. Identificato in caserma ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Compagnia di Fiorenzuola: sarà processato per direttissima.

Potrebbe interessarti

  • Le proprietà benefiche dove non te le aspetti: il gin tonic

  • «Pendolari "sequestrati" sul nuovo treno Rock»

  • Animali domestici, norme da rispettare e diritti e doveri dei proprietari

  • L'aceto e i suoi utilizzi meno noti

I più letti della settimana

  • Muore schiacciato dal furgone che si ribalta

  • Via Mazzini, muore neonato di tre mesi

  • Travolta da un treno nella notte, muore a 25 anni

  • Auto si ribalta nel canale dopo il frontale con un furgone: tre feriti, uno grave

  • Si dà alla fuga dopo lo schianto, rintracciato dai carabinieri: è grave

  • E' un giardiniere 48enne di San Giorgio l'uomo morto schiacciato dal suo furgone

Torna su
IlPiacenza è in caricamento