FiorenzuolaToday

Commercio natalizio, Fiorenzuola punta al cioccolato

Show-cooking e degustazioni all'ex Macello il primo week-end di dicembre. I commercianti: «Per fare rete e avere afflusso valorizzare le vie del centro e le piazze»

Immagine di repertorio

Potrebbe chiamarsi “FioreCiok” la manifestazione pensata dalla vicepresidente di Unione Commercianti Piacenza Alessandra Tampellini, unitamente all’assessore al Commercio Lorenza Rossi, e proposta ai commercianti nel corso di un’assemblea pubblica tenutasi nei giorni scorsi in Municipio. Condizionale d’obbligo perché la manifestazione è ancora in fase di ideazione ed organizzazione e quindi non ancora ufficializzata.

Secondo quanto pensato da Tampellini e Rossi nel week-end del 3 e 4 dicembre, Fiorenzuola punterà sul cioccolato per attirare gente non solo del posto ma anche e soprattutto dai paesi limitrofi. L’ex Macello sarà il cuore della manifestazione: «Si presta bene ad un’iniziativa di questo tipo – ha spiegato la vicepresidente di Unione Commercianti - perché è uno spazio chiuso e dunque di stampo più elevato rispetto ad un mercato. Qui si potranno mettere in campo anche iniziative di show-cooking da esperti di questo prodotto, sempre accattivante e di successo». Ai commercianti è stato chiesto di fare rete insieme per promuovere l’evento: «L’idea è anche quella di realizzare un pieghevole nel quale riportare tutti i negozi o gli stand aperti e le proposte che ognuno offre: ognuno di voi – ha detto la Tampellini ai titolari degli esercizi pubblici presenti – potrà offrire degustazioni a base di cioccolato per invogliare la gente a girare nelle vie del centro».

Proposta non digerita di commercianti, in quanto «per fare rete e avere le vie affollate - è stato il parere di molti – non si po’ organizzare un evento in salone chiuso e un po’ isolato da piazza Molinari e dalle vie che la circondano nelle quali sono situati la maggior parte dei negozi. Un esempio è stato lo street-food organizzato di recente in piazza Caduti: tutti i banchi allestiti in un unico posto, tra l’altro stretto a causa dei numerosi ambulanti, non ha portato beneficio ai locali cittadini con le vie completamente deserte».

La manifestazione non si potrà fare però all’esterno (dai negozianti è arrivata la proposta di piazza Molinari, piazza della Rocca o alcune vie del centro storico). «Non possiamo fare un grande evento come quello che è “Cioccolandia” a Castelsangiovanni – ha spiegato sempre la Tampellini - in primis per mancanza di tempo, poi perché sono manifestazioni già calendarizzate da tempo e quindi i cioccolatai che possono venire sono poco più che una decina, altri non hanno intenzione di investire su Fiorenzuola in questo senso». I commercianti dunque valuteranno al meglio insieme ad Amministrazione ed Unione Commercianti come organizzare il primo week-end di dicembre in modo da avere più afflusso possibile per le vie del centro, il che si traduce in guadagni negli esercizi pubblici.

I FINE SETTIMANA DEL MESE DI DICMBRE – Sabato 10 si ripeterà, come lo scorso anno l’aperitivo in piazza Molinari organizzato da alcuni bar fiorenzuolani, mentre domenica 11 nuovo appuntamento con il mercato di qualità nella seconda parte di corso Garibaldi (quella restaurata, che va da via della Liberazione a piazzetta della Rocca). Gli eventi dei sabato 17 e domenica 18 saranno a cura della Pro Loco di Fiorenzuola, con la cascata di fuoco e il mercatino dei creativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • In tre per vendicare la tentata violenza all'amica

Torna su
IlPiacenza è in caricamento