FiorenzuolaToday

«Vicini ai familiari di Elisa», minuto di silenzio in Consiglio comunale

La proposta avanzata da Nando Mainardi (Sinistra per Fiorenzuola): «Un gesto istituzionale opportuno anche per stigmatizzare ed evidenziare il tema crescente del femminicidio e degli atti di violenza compiuti da uomini nei confronti delle donne»

Il Consiglio comunale di FIorenzuola durante il minuto di silenzio

Ha scosso tutti i piacentini l’omicidio della giovane di Borgotrebbia Elisa Pomarelli, uccisa lo scorso 25 agosto da quello che lei riteneva un amico, il 45enne di Carpaneto Massimo Sebastiani. Tantoché, come avvenuto in Consiglio comunale a Piacenza, anche il “parlamentino” di Fiorenzuola, su proposta del consigliere di minoranza Nando Mainardi (Sinistra per Fiorenzuola), ha voluto osservare un minuto di silenzio in apertura della seduta, «per manifestare la nostra vicinanza e la partecipazione al dolore dei familiari di Elisa» - si legge nella proposta del consigliere.

«Un gesto istituzionale opportuno – spiega Mainardi - anche per stigmatizzare ed evidenziare il tema crescente del femminicidio, dei numerosi e quotidiani atti di violenza compiuti da uomini in nome di un’idea proprietaria, disumana e barba delle relazioni delle donne. Violenze e femminicidi non appartengono solo ad un “altrove” distante centinaia o migliaia di chilometri, ma riguardano anche le nostre comunità e il nostro territorio». Il presidente del Consiglio comunale Andrea Pezzani ha voluto ringraziare vigili del fuoco e tutti gli investigatori coinvolti, oltre alla Prefettura, «che hanno fatto di tutto per tenere accesa fino all’ultimo la speranza di ritrovare Elisa Pomarelli». «Esprimiamo il nostro cordoglio e le più sentite condoglianze ai suoi familiari» - ha concluso.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 22 anni dopo lo schianto contro un terrapieno, trovata dopo diverse ore

  • «Lavoratrice instancabile e solare». Filoteea muore a 22 anni

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa?

  • Massimo la uccide e poi le scrive su WhatsApp. Perazzi chiamò due volte i carabinieri

  • In auto contro un Tir, due feriti gravissimi

Torna su
IlPiacenza è in caricamento