FiorenzuolaToday

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Covid, appuntato dell'Arma torna a casa dopo 90 giorni di ospedale: l'abbraccio dei colleghi

Il Radiomobile di Fiorenzuola ha festeggiato il ritorno del collega Vincenzo Montesano, contagiato dal coronavirus a fine marzo

 

Era il 26 marzo quando l’appuntato scelto qualifica speciale, Vincenzo Montesano, in forze al Nucleo radiomobile di Fiorenzuola venne ricoverato in ospedale perché contagiato dal coronavirus. Prima a Castelsangiovanni, poi a Pavia e in fine a Pontedellolio per il periodo di riabilitazione. Esattamente dopo 90 giorni è tornato a casa e ad accoglierlo, oltre a moglie, figli e parenti c’erano i colleghi con i quali ha trascorso numerose ore di servizio sulle gazzelle del pronto intervento. Con una di quelle è stato accompagnato davanti a casa con lampeggianti e sirena accesa. Gli altri militari dell’Arma di servizio al Norm erano pronti per brindare al suo arrivo e a festeggiare la guarigione del collega che, «più forte di prima» - ha detto –, non vede l’ora «di ritornare sulla strada in pattuglia». Presente il comandante della Compagnia, maggiore Biagio Bertoldi, quello dell’Aliquota radiomobile, maresciallo Bruno Gravina, il sindaco Romeo Gandolfi e l’assessore Franco Brauner.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento