FiorenzuolaToday

Chiamati per soccorrere una donna i carabinieri trovano una "casa-discarica", cani e gatti salvati da Enpa

Una 60enne era caduta in casa da un paio di giorni e ora si trova ricoverata in gravissime condizioni. I carabinieri sono intervenuti per soccorrerla ma all'interno hanno trovato cani e gatti che vivevano tra immondizia ed escrementi

Nella foto sopra i volontari dell'Enpa con uno dei cani che vivevano nella cascina d Baselica (foto Trespidi). A destra una stanza della casa

Otto cani e alcuni gatti sono stati salvati dai volontari dell’Ente Nazionale Protezione Animali, intervenuti in un’abitazione nella campagna di Fiorenzuola che ormai non poteva più essere definita tale dato lo stato in cui l’hanno trovata i carabinieri: stanze ricolme di sporcizia, arredi in pessime condizioni e persino gli escrementi degli animali ovunque.

Qui, in una cascina sulla strada tra Baselica Duce e Besenzone, viveva una donna di sessant’anni che da giorni non rispondeva più al telefono. Nella mattinata di martedì 1 gennaio i militari dell’Arma, allertati da un parente della donna, si sono recati sul posto per accertarsi che non le fosse accaduto nulla. Con il supporto dei vigili del fuoco di Fiorenzuola hanno sfondato la porta di ingresso e una volta entrati hanno trovato la sessantenne a terra in stato confusionale e dolorante, probabilmente a causa di una caduta risalente ad un paio di giorni prima. E' stata soccorsa dal 118 e ora si trova in gravissime condizioni in ospedale.

Ma all’interno della cascina c’era di più: nelle stanze zeppe di immondizia, mobili e oggetti vari accatastati tanto da rendere difficile il passaggio da un locale all’altro, vivevano in condizioni piuttosto precarie otto cani e almeno tre gatti, tutti affamati perché sprovvisti di cibo da diversi giorni. È per questo motivo che i carabinieri hanno contattato le guardie zoofile della locale sezione di Enpa che nel primo pomeriggio sono intervenute con la vicecapo Nucleo di Piacenza Michela Bravaccini, nell’abitazione della donna per recuperarli. Con non poca pazienza i volontari hanno tranquillizzato gli animali e una volta messo il guinzaglio li hanno assicurati in apposite ceste per il trasporto. I cani sono stati affidati al canile comunale di Fiorenzuola, mentre i gatti verranno presi in carico da alcune associazioni di volontariato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Conosco la signora, ultima discendente di una famiglia ricca e benestante. Preferiva vivere lontano dalle persone e in compagnia di animali, che trattava bene. Mi preoccupa chi vuole farla multare per maltrattamenti agli animali, senza sentire il parere degli animali "non trattati secondo la cultura animalista" oggi di moda. L'animale maltrattato gira il @#?*%$ e se ne va, resta se vive secondo la sua natura.

  • Io mi preoccuperei prima della signora che teneva male gli animali perché teneva male sé stessa. Oppure ormai la sensibilità è riservata agli animali?

  • Spero che la signara venga aiutata per poi darle una multa da farla ricadere ancora.... Ma come si fa a maltrattare così gli animali nel 2019?? Rob da matt...

    • Ti segnalo che quell'abitazione, tra l'altro, è oggetto di pignoramento e vendita esecutiva. Non so se e quanto possa convenire tentare di spremere sangue dalle rape. Forse conviene di più augurarsi che tutti gli occupanti della casa - bipedi e quadrupedi - trovino degna sistemazione.

  • Ma la donna è stata salvata? Verrà aiutata? ...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Soldi e gioielli per scacciare il malocchio: arrestata in centro a Piacenza la "Maga Anita"

  • Politica

    Caorso, Battaglia si ricandida: «Convinta dagli ultimi fatti accaduti e dalla vicinanza dei cittadini»

  • Cronaca

    Botte alla lucciola che non riusciva a pagare il marciapiede, sfruttatore in manette

  • Cronaca

    Preso in auto con 5 chili di hascisc, piacentino condannato a più di due anni

I più letti della settimana

  • Blitz nei campi nomadi all'alba, decine di arresti

  • Tir si ribalta e prende fuoco in A21, autostrada chiusa

  • «Russomando era tra chi contestava l’iniziativa contro l'erba della morte»

  • "Decolla" sullo spartitraffico e poi si schianta contro quattro auto in sosta, traffico in tilt

  • Schianto all'incrocio, auto si ribalta. Una donna all'ospedale

  • Spaccata all'ottica Salmoiraghi&Viganò, nel bottino quasi 100mila euro di occhiali

Torna su
IlPiacenza è in caricamento