FiorenzuolaToday

Flebo mai eseguite, Guardia medica condannata

Monticelli, un anno e tre mesi per truffa e falso. Per ogni prestazione il camice bianco riceveva 7,5 euro. La difesa: le firme non erano false, erano quelle originali dei pazienti come era stato dimostrato anche dal gip

(Repertorio)

Nuova condanna per la Guardia medica Nazario Fulgaro. Il giudice Laura Pietrasanta lo ha condannato a un anno e 3 mesi di reclusione per truffa e falso ideologico. Il pm Sara Macchetta aveva chiesto la pena di due anni. Il difensore del camice bianco, l’avvocato Vincenzo Cocco, del Foro di Bologna, aveva invece chiesto l’assoluzione perché non ci sono le prove di quanto è stato contestato al suo assistito. L’Asl si è costituita parte civile con l’avvocato Fabio Corradi.

La vicenda si era svolta a Monticelli, dove nel 2012 il medico prestava servizio. Secondo le accuse, Fulgaro avrebbe falsificato le firme di alcuni pazienti per iniezioni o flebo, mai avvenute secondo la procura. Per ogni prestazione, il medico aveva incassato 7,5 euro. 

La vicenda, però, aveva avuto un prologo davanti al giudice per le indagini preliminari. Il gip, infatti, archiviò una accusa di truffa. Il giudice aveva verificato che le firme messe dai pazienti sugli statini delle visite erano uguali a quelle apposte sui verbali di testimonianza rilasciati in procura. Insomma, le firme erano quelle dei pazienti.

Inoltre, quasi tutte le firme sono state confermate dai pazienti, aveva ricordato l’avvocato nella sua arringa. «Mi aspettavo un'assoluzione. Comunque leggerò le motivazioni e valuterò il ricorso in Appello» ha dichiarato Cocco.

Il 2 ottobre, lo stesso medico era stato condannato per truffa a 8 mesi e assolto dall’accusa di interruzione di pubblico servizio. Il sanitario, sempre a Monticelli, secondo il giudice si sarebbe assentato dalla Guardia medica per andare al bar e, in qualche caso, giocare alle slot machine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autobus fuori strada si schianta contro il guard rail

  • Giovane accoltellato, aggressore preso in poche ore

  • Accoltellato in mezzo alla strada, gravissimo un 28enne

  • Bidella arrestata per aver rapinato una collega a scuola

  • «Se sei un uomo vieni sotto casa mia», accoltellato per gelosia dal compagno dell'amica

  • L'abbraccio di decine di fedeli al processo di don Stefano Segalini: «Vittima di un complotto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento