FiorenzuolaToday

Il comitato "No alla chiusura dell' ospedale" anticipa i risultati ottenuti dalle prove

RIPORTIAMO INTEGRALMENTE IL COMUNICATO DEI TECNICI DEL COMITATO "NO ALLA CHIUSURA DELL'OSPEDALE"

" I tecnici del Comitato ritengono doveroso intervenire nel confronto che è stato pubblicamente aperto da Sicuring, rompendo loro per primi il patto di riservatezza che era stato imposto ai tecnici tutti, anticipando in maniera distorta i risultati ottenuti dalle prove.
In effetti nei giorni scorsi è stata da noi ritrovata una parte importante della documentazione inerente la costruzione dell'edificio. Fondamentale risulta, ora, chiarirne il valore e la possibilità di utilizzo per giungere ad una giusta conoscenza dello stato dell'Ospedale di Fiorenzuola!
Per chiarire questo passaggio fondamentale il Comitato ha richiesto nei giorni scorsi al Presidente del Distretto, sindaco Compiani, un incontro nel quale esporre tutte le perplessità, che i tecnici hanno, sulla decisione presa da Sicuring, di non tener valida tale documentazione.
Risulta incomprensibile il netto rifiuto del Sindaco Compiani, che pur con la disponibilità dimostrata dagli altri Sindaci della Presidenza, ha rimandato l'incontro a solo dopo la consegna della relazione conclusiva delle indagini, quando sarebbe troppo tardi.
Pare quasi inutile sottolineare che a lavori ultimati non sarebbe più di alcuna utilità affrontare le problematiche per la conoscenza integrale dell'edificio da impiegare nella modellazione.
Si ha l'impressione che il contributo dei tecnici del Comitato sia relegato a ruolo di semplici spettatori. Abbiamo avuto la conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, che, per qualcuno, la collaborazione con i tecnici del Comitato è solo di facciata
Ritenevamo e riteniamo responsabilmente che le nostre ricerche e la nostra professionalità avrebbero potuto dare un utile contributo ai lavori e fornire ai Sindaci del Distretto gli elementi indispensabili per pervenire a decisioni ponderate e fondate su dati certi; siamo invece stati a più riprese vittime di ostracismi ingiustificati!
I tecnici del comitato hanno messo a disposizione di Sicuring, di Asl, dell'Università di Parma e dell'Ing. Petrolini tutta la documentazione tecnica reperita: collaudi e documentazione da cui trarre geometria e armature di travi, pilastri, setti e fondazioni, sottoscritta dal contabilizzatore Geom. Rossetti, dall'Impresa Foglia, dal direttore dei lavori Ing. Longhi e dal collaudatore Ing. Dentoni.
Ricordiamo, poi, che essendo l'opera di rilevanza pubblica sul controllo intervenivano direttamente anche a i funzionari incaricati dal Ministero dei Lavori Pubblici Geom. Zaghis e Ing. Dentoni.
Nonostante l'importanza di tale documentazione, questa non viene ritenuta attendibile da Sicuring e quindi non utilizzabile per pervenire all'integrale e dettagliata conoscenza dell'edificio; possiamo anche comprendere ma non giustificare l'atteggiamento di Sicuring perchè ciò inficerebbe il suo lavoro svolto in precedenza. Tali risultati sono la conseguenza di artificiose riduzioni delle resistenze dei materiali, basate su un livello di conoscenza minimo delle strutture. Se comunque questo atteggiamento dovesse perdurare ci vedremo costretti a ricorre a giudice terzo per valutarne l'attendibilità.
Ciò che non comprendiamo è l'atteggiamento del sindaco Compiani che, dopo averne fatto espressa richiesta, non sostenga almeno la necessità di conoscere nel dettaglio la documentazione ritrovata e di accertarne la veridicità e completezza anche in contradditorio.
Ad oggi abbiamo potuto riscontrare ulteriori limiti della perizia, già oggetto di nostre osservazioni preliminari, e che sottolineano quanto i dati iniziali siano stati raccolti , interpretati ed elaborati in maniera troppo superficiale.
A riprova, verrà redatta, e messa a disposizione di tutti gli attori interessati e resa pubblica una relazione dettagliata su tutte le incongruenze da noi riscontrate tra i dati di perizia, i dati emersi dalla documentazione ritrovata e i dati raccolti durante le prove, per un aperto contraddittorio (qualora ce ne fosse fornita l'opportunità).
Da parte nostra, stiamo inoltre, autonomamente affinando la modellazione, ovviamente basata sulle risultanze dei carotaggi, che hanno evidenziato caratteristiche e resistenze dei calcestruzzi, al contrario di quanto pubblicato da Sicuring, mediamente migliori di quelle rilevate, correlate ed utilizzate dalla stessa società nella prima fase . "

CHIARAMENTE CON QUESTO CONTROCOMUNICATO DEI TECNICI DEL COMITATO, IN RISPOSTA A QUELLO DELLA SICURING DEL 15 OTTOBRE, SI E' ROTTA UNA TREGUA SILENZIOSA...
MAI CI HANNO VOLUTO NELLO STAFF TECNICO E MAL CI HANNO SOPPORTATO SINO AD ORA...MA NOI CI SAREMENO CON I NOSTRI TECNICI SINO ALLA FINE DELLA STESURA DELLA RELAZIONE FINALE...E POI POTREMO APRIRE IL LIBRO DELLE FAVOLE...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento