FiorenzuolaToday

Il Comune più vicino al cittadino, da fine anno lo sportello telematico

In Consiglio comunale: 20mila euro per la digitalizzazione del patrimonio e 30mila tra scuole e manutenzione del territorio. Calano le sanzioni amministrative e aumenta la spesa per il personale: «Occorre fare concorsi». 300mila euro pronti per la nuova sede di Protezione civile

Il Comune di Fiorenzuola

L’Amministrazione di Fiorenzuola investe sulla tecnologia e in particolare su alcuni strumenti che consentiranno a tutti i cittadini, da inizio 2020, di accedere ai servizi forniti dagli uffici comunali anche da casa, tramite l’utilizzo di computer e cellulari. Nell’avanzo di bilancio pari a 59mila e quattrocentocinquanta euro, ci sono 20mila euro destinati all’acquisto di attrezzature informatiche. «Abbiamo iniziato a sviluppare lo sportello telematico attraverso il quale chiunque sia dotato dello Spid, ovvero una vera e propria identità digitale riconosciuta a livello statale, potrà interagire telematicamente con i nostri uffici da casa, al lavoro o ovunque si trovi, per la presentazione di modulistiche o effettuare pagamenti. Il tutto grazie ai dispositivi mobili quali computer, tablet e telefoni cellulari» - ha spiegato l’assessore al Bilancio Marcello Minari presentando la delibera al Consiglio comunale, “bocciata” dal neoconsigliere Carlo Marchetta (“Noi di Fiorenzuola con Brusamonti”) e alla quale si sono astenuti il collega Paolo Savinelli ed Elena Rossini (“Movimento cinque stelle”). «Si tratta di una novità molto importante fortemente voluta Amministrazione», si legge sul sito del Comune dove già è possibile richiedere l’identità Spid.

Con queste risorse, inoltre, verrà digitalizzato il patrimonio dell’Ente «con la possibilità di tracciare qualsiasi dato con i software già a disposizione degli uffici dell’Economato e dei Tributi» - ha detto Minari. «Entro il 2020 avremmo quindi un database importante e più funzionale per i nostri uffici – ha aggiunto l’assessore. Consentirà anche di effettuare un censimento georeferenziato del patrimonio e delle aree verdi, propedeutico all’intervento di modifica della toponomastica delle frazioni e delle strade comunali da effettuarsi nel 2021.

Quindicimila euro di avanzo sono stati destinati all’acquisto di attrezzature necessarie all’Istituto Comprensivo e altrettanti alla manutenzione stradale e del patrimonio, anche se «non hanno ancora visto una destinazione precisa» - ha fatto sapere Minari. Per eventuali interventi straordinari urgenti sono stati accantonati i restanti novemila euro. «Se possiamo spendere puntualmente queste risorse è soprattutto per merito dell’assessore al Bilancio che, come sempre, ha svolto un ottimo lavoro» - è intervenuto il sindaco Romeo Gandolfi.

Il Consiglio si è poi espresso sulle variazioni del bilancio di previsione con l’astensione di Marchetta e Savinelli e il voto contrario di Rossini. «Calano le sanzioni amministrative per 40mila euro confermando il trend degli ultimi anni ma purtroppo l’organico degli agenti di polizia Locale è ridotto» - ha fatto notare Minari. Segno meno anche per le sanzioni per gli accertamenti dei limiti di velocità: da 210mila euro calano a 200mila. «Recuperati 20mila euro delle quote Imu pregresse, così come 10mila per la Tasi. Da evidenziare tra le entrate 10mila euro di contributi statali per la manutenzione ordinaria del sacrario dei caduti al cimitero e 20mila euro di proventi dopo la riassegnazione dei loculi cimiteriali. Già spendibili da quest’anno i 300mila euro arrivati dalla Regione per la realizzazione della nuova sede di Protezione civile su un terreno tra via Kennedy e via Verani».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scorrendo le voci di spesa segno più per il fondo incentivo di accertamento Imu: «Si tratta di 14mila e settecento euro destinati all’ufficio Tributi e che verranno erogati in base alle quote pregresse riscosse» - ha spiegato l’assessore. 20mila euro di spesa per il funzionamento di spazi dedicati alle attività culturali e più 60mila euro per il personale in quanto «non avendo ricevuto risultati positivi non è stato possibile procedere ad assunzioni per mobilità ma occorrerà effettuare concorsi» - ha concluso Minari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento