FiorenzuolaToday

Massimo ed Elisa scomparsi nel nulla, lui visto a piedi con i vestiti bagnati. Giallo a Carpaneto

Anche un elicottero dei vigili del fuoco e i sommozzatori per le ricerche dell'operaio 47enne di Zena e della 28enne di Carpaneto scomparsi nel nulla. Indagini dei carabinieri sulla vita privata dei due

Le ricerche dei sommozzatori dei vigili del fuoco. Nel riquadro Massimo Sebastiani ed Elisa Pomarelli

Ha assunto i contorni di un giallo la scomparsa di un uomo e una ragazza di Carpaneto, dei quali non si hanno più notizie dalla serata del 25 agosto. Massimo Sebastiani, operaio tornitore di 47 anni, ed Elisa Pomarelli, 28 anni, sono scomparsi nel nulla. Alla task force di soccorritori in campo per le ricerche, nel pomeriggio del 26 agosto si sono aggiunti anche un elicottero (di Bologna) e un nucleo di sommozzatori (di Milano) dei vigili del fuoco. Parallelamente i carabinieri di Carpaneto e il Nucleo operativo di Fiorenzuola stanno indagando attentamente, anche per ricostruire la vita privata della coppia.

Stando ai primi accertamenti, i due sarebbero stati visti insieme da alcuni testimoni a pranzo domenica 25 agosto in una trattoria di Ciriano. Altri testimoni avrebbero riferito ai carabinieri e agli agenti della polizia locale di aver notato il 47enne mentre, con gli indumenti bagnati, camminava da solo lungo la strada per Sariano nel pomeriggio. Nella notte i carabinieri, i vigili del fuoco e un'ambulanza della Pubblica di Carpaneto sono stati chiamati da un parente dell'uomo nella sua abitazione nelle campagne vicino a Zena di Carpaneto: in casa aveva lasciato il suo telefono cellulare, e l'auto posteggiata nel cortile. Ma di lui si è persa ogni traccia, così come della 28enne.

I carabinieri di Carpaneto e quelli di Fiorenzuola in queste ore stanno eseguendo molti accertamenti, sia sulla vita privata dei due per capire meglio che tipo di legame avessero, sia sull'auto e nella casa del 47enne. Di tutta la vicenda è stato informato anche il pm Ornella Chicca.

Nel frattempo la prefettura di Piacenza sta coordinando le operazioni di ricerca, particolarmente complesse per la vastità del territorio fra Carpaneto e Sariano. In campo, oltre ai vigili del fuoco di Piacenza e agli agenti della Polizia locale di Paolo Giovannini, c'è anche la Pubblica di Carpaneto e il coordinamento di protezione civile di Piacenza che sta impegnando diverse unità cinofile addestrate. Sul posto anche Paolo Rebecchi, Referente provinciale Anpas della protezione civile. 

L'attenzione dei vigili del fuoco è soprattutto rivolta ad alcune vasche per l'irrigazione dei campi e agli specchi d'acqua di tutta la zona: qui, dopo l'individuazione dall'alto, potrebbero intervenire i sommozzatori giunti da Milano al campo base allestito dai pompieri di Piacenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio porta il coniuge trans a prostituirsi: «Arrotondiamo il bilancio familiare», denunciati

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 25 marzo

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento