FiorenzuolaToday

Sei mostre per la rassegna "Photo '19" del Club Cinefotografico, la prima è "Foto Cronaca"

L'inaugurazione domenica 29 settembre. Gli scatti provengono dagli archivi delle grandi agenzie fotografiche italiane e rappresentano momenti ormai dimenticati, oscurati dalla frenetica e convulsa quotidianità

Sopra e sotto alcune foto che saranno esposte

In occasione delle festività del Patrono san Fiorenzo, il Club Cinematografico Fiorenzuola allestisce PHOTO '19. La rassegna fotografica giunta al suo quattordicesimo anno consecutivo, anche quest'anno è ricco di mostre e serate con proiezioni di immagini di prestigiosi autori.

Sei sono le mostre fotografiche in programma che propongono sia autori che hanno fatto dell'astratto e del surreale il loro credo fotografico, sia quelli che, pur aperti alle nuove correnti, rimangono nel solco della tradizione. Cinque sono le serate di proiezione e dibattito che vedono "in cattedra" autori di rilevanza nazionale che condivideranno le loro opere ed il loro pensiero con gli intervenuti, offrendo l'occasione di preziosi confronti. Nell’insieme una serie di appuntamenti che, come sempre, fanno dell'autunno fotografico fiorenzuolano un momento culturale di grande rilevanza.

Il primo appuntamento è domenica 29 settembre 2019 ore 10:30 presso sede CCF (piazza Caduti 1 - Fiorenzuola d’Arda) con la mostra “FOTO CRONACA”, che sarà poi visitabile fino al 13 ottobre nei giorni di Lunedì, Mercoledì, Venerdì: dalle 21 alle 23 - Domenica e festivi: dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19. Venerdì 4 ottobre alle ore 21: “14338...km di Foto” - Proiezione e dibattito con Paolo Mazzoni e il venerdì successivo, 11 ottobre sempre alle ore 21 “PERCORSI PERSONALI” - Proiezione e dibattito con Mauro Macchi.

LA MOSTRA FOTO CRONACA - La foto cronaca equivale a scrivere per immagini. La raccolta di fotografie che in parte hanno scandito il tempo del secolo scorso, proviene dagli archivi delle grandi agenzie fotografiche italiane e rappresentano momenti ormai dimenticati, oscurati dalla frenetica e convulsa quotidianità. Le foto, tutte “vintage”, anche se sgualcite, ci riportano alla memoria fatti e personaggi degli anni '60 e '70 che rivivono momenti, anche se passati, di notevole valore storico ed artistico.

La mostra comprende circa 60 opere di vari autori di fama internazionale. E’ possibile vedere i reali d'Inghilterra negli scatti di Antony Amstrong Jones, Papa Wojtila (Giovanni Paolo II) in vacanza, le immagini della miniera di Ribolla (GR) nell'anno della tragedia, Grace di Monaco e tanti altri personaggi che ci hanno accompagnato sui rotocalchi dell'epoca e che la mostra offre la possibilità di rivedere anche con un filo di nostalgia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbalzato dall’auto che si ribalta nel campo, muore un 51enne

  • Una coop creata per truffare lo Stato e fare soldi, 135 dipendenti senza contributi: scoperta maxi evasione

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Si pente della droga e in confessione ne lascia un chilo e mezzo al parroco

  • Presidente del Vigolo aggredito a bastonate e rapinato, è grave

  • Investito da una fiammata, gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento