FiorenzuolaToday

«Piatti con cibo avvelenato di fronte a casa: hanno ucciso tre dei miei gatti»

La segnalazione arriva da una famiglia di Fiorenzuola che oggi può dirsi solo «arrabbiata e schifata», all’indomani del ritrovamento del loro gatto morto avvelenato, il terzo nel giro di poco tempo. Hanno sporto denuncia alle forze dell'ordine

Il gatto disteso a terra, ormai senza vita, e il piatto con il cibo avvelenato

Una famiglia di Fiorenzuola oggi si dice solo «arrabbiata e schifata», all’indomani del ritrovamento del loro gatto morto avvelenato, il terzo nel giro di poco tempo. «A te che vai in giro per la mia zona a mettere piattini con cibo avvelenato: hai distrutto la vita ad almeno tre dei miei gatti, fra cui Vlad, che era quello al quale ero più affezionata», scrive su Facebook una giovane residente in via Scapuzzi, il tratto urbano della via Emilia. Racconta postando la foto del felino, ormai senza vita: «Ero appena tornata dal lavoro, mi sono affacciata alla finestra e ho visto Vlad (il nome del gatto nda) disteso a terra nel parcheggio di fronte a casa. Sono uscita per vedere se non stesse bene e vicino a lui ho trovato un piattino di plastica con del cibo. Lui purtroppo era morto e così ho capito subito che era stato avvelenato. Mi muore il cuore a pensare che esiste gente che vuole questo». La ragazza ha sporto denuncia contro ignoti alle forze dell'ordine che ora indagheranno sull’accaduto. «Se vi dovesse capitare di vedere gente sospetta che posiziona piattini contenenti cibo, o qualsiasi altro atteggiamento strano vi prego di segnalarlo» conclude la giovane.

Gatto avvelenato Fiorenzuola-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falciata mentre soccorre un automobilista, grave una ragazza

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

Torna su
IlPiacenza è in caricamento