FiorenzuolaToday

Al via in Emilia Romagna la XXI edizione di "Proscenio aggettante"

Torna in Emilia Romagna il Festival del Teatro Sociale dal 23 al 29 settembre nei Piccoli Teatri delle terre verdiane. Coinvolti i Comuni di Roccabianca, Fontanellato, Fiorenzuola, Soragna; serata finale a Fidenza

Al via il 23 settembre, al Nuovo Teatro di Soragna, la rassegna itinerante firmata dalla FITeL Nazionale che si snoda tra Parma e Piacenza. Torna Proscenio Aggettante, il Festival del Teatro Sociale, in programma da lunedì 23 a sabato 29 settembre 2019.

Ideata dalla FITeL, Federazione Italiana del Tempo Libero promossa da CGIL, CISL, UIL, la manifestazione quest’anno festeggia la sua ventunesima edizione proponendo una settimana all’insegna di grandi nomi della drammaturgia, messi in scena dalle più prestigiose compagnie nazionali di teatro amatoriale.

Un’iniziativa che si propone di consolidare l’impegno della Federazione nell’ambito della cultura, del teatro e del turismo proponendo occasioni di incontro e socializzazione nell’associazionismo aziendale.

“Una rassegna che coniuga l’ospitalità del territorio - sottolinea la Presidenza nazionale FITeL - e la forza del teatro, elemento cardine della vita quotidiana di tanti lavoratori che nel tempo libero trovano una serenità che non sempre li accompagna nel lavoro. Ci aspettiamo come sempre grandi cose da Proscenio. Tanto teatro di qualità, turismo e cultura, ma soprattutto la capacità di tenere fede alle sue promesse e al suo ruolo di Festival libero”.

Caratteristica della rassegna, fin dal suo esordio, è stato il suo “girovagare” per le regioni d’Italia, da nord a sud, per promuovere le peculiarità dei singoli territori. In questa edizione saranno ospitate le compagnie, selezionate nei diversi Festival regionali, provenienti da Campania, Emilia Romagna, Piemonte e Veneto.

Al termine di una preselezione nazionale delle proposte teatrali provenienti dai diversi ambiti aggregativi, al Festival prendono parte le quattro compagnie finaliste che si esibiranno durante la settimana che si concluderà, sabato 28 settembre, con la proclamazione dei vincitori.

Saranno di scena, quindi, i protagonisti del teatro amatoriale in competizione per i Premi FITeL 2019, alla regia, al miglior spettacolo, alle interpretazioni maschili e femminili, ai costumi e alle scene. Presidente della giuria di “Proscenio Aggettante 2019” è la nota attrice Paola Pitagora, già allieva della scuola di recitazione diretta da Alessandro Fersen che ottenne la sua grande occasione a venticinque anni, quando Sandro Bolchi la scelse per la parte di Lucia ne “I Promessi Sposi”. Nota anche come cantante, autrice di canzoni per bambini, primadonna della tv e con diverse esperienze di recitazione teatrale.

Il Festival prenderà il via lunedì 23 settembre, al Nuovo Teatro di Soragna, ore 21:00, con uno spettacolo fuori concorso, LA VERTIGINE DELLA LIBERTÀ da “I Fratelli Karamazov” di Fëdor Michajlovič Dostoevskij, proposto dalla Compagnia “I Canzonieri - CRT FITeL del Ducato” con l’adattamento e la regia di Guido Mezzera.

Martedì 24 settembre alle ore 21:00 al Teatro di Ragazzola, sarà in scena la Compagnia “IJ FarfoJ - FITeL Piemonte” che propone LA BERTA AN-NAMORA’, una commedia brillante in 3 atti in lingua piemontese di Adriana Quaranta per la regia di I FarfoJ.

Mercoledì 25 settembre al Teatro Verdi di Fiorenzuola sarà protagonista la “Compagnia LiberaMenteCesena - CRAL Comune di Cesena-Forlì - FITeL Emilia-Romagna con “AMLETO THERAPY” per la regia di Cristiano Caldironi.

Dal Veneto arriva l’Associazione Culturale “IL PORTICO - TEATRO CLUB” – CRAL Telecom Venezia - FITeL Veneto - che propone al Teatro di Fontanellato, Giovedì 26 settembre 2019, alle ore 21.00, “EL CAVALIER DE SPIRITO” di Carlo Goldoni con la regia ed l’adattamento di Gabriele Ferrarese.

A chiudere la rassegna sarà venerdì 27 settembre al Teatro Verdi di Fiorenzuola la “Compagnia INSTABILE - FITeL Campania” con “FILUMENA MARTURANO”, un classico di Eduardo De Filippo con la regia di Peppe Sole.

La cerimonia di consegna dei premi FITeL da parte della giuria presieduta da Paola Pitagora si svolgerà sabato 28 settembre, alle 20:30, al Teatro Magnani di Fidenza. La serata sarà presentata dalla giornalista RAI Cristina Carbotti.

Prende spunto dai successi televisivi di “Parla con me” Dario Vergassola nel dare titolo al suo ultimo recital “Sparla con me” che chiuderà, dopo la premiazione, il Festival sabato 28 settembre al Teatro Magnani di Fidenza. In un monologo dal ritmo serrato il comico spezzino presenta al pubblico i momenti più esilaranti dei suoi tanti incontri nel salotto di Serena Dandini e ripercorre a ritroso la strada segnata dal calore degli amici del bar, la non semplice relazione familiare con l’impertinente suocera, la movida davanti all’unico bancomat di La Spezia, i suoi ricordi di bambino quando sognava di poter divenire un moderno Robin Hood, di quando gli fu regalato il vestito da Zorro in occasione del suo ventiseiesimo compleanno.

Ma più di tutto viene messo in scena l’esilarante sconcerto di chi si rende conto che solo una risata potrà seppellire la vacuità, il silicone e il sorriso a trentadue denti.

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito, alle ore 21.00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Falciata mentre soccorre un automobilista, grave una ragazza

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

  • Si ustiona con una pentola d'acqua bollente, gravissima

Torna su
IlPiacenza è in caricamento