FiorenzuolaToday

Segnale telefonia mobile, Pd: «Avviare confronto con operatori». Lega: «Proposte da campagna elettorale»

Tarasconi e Molinari chiedono di conoscere la natura dei problemi sorti nella copertura del territorio della Valdarda. Rancan: «Solo a fine consigliatura sembrano interessarsi alla situazione di disagio»

Foto di repertorio

Un confronto diretto con gli operatori di telefonia mobile per conoscere la natura dei problemi sorti nella copertura del territorio della Val d’Arda e trovare una soluzione. A chiederlo in una interrogazione sono i consiglieri regionali piacentini Gian Luigi Molinari e Katia Tarasconi. «Abbiamo più volte denunciato la situazione – affermano - facendolo presente con ordini del giorno, interrogazioni, ma anche fornendo semplici chiarimenti sullo stato dei lavori a chi del nostro territorio ci ha chiesto attenzione su questo particolare disagio, disagio – incalzano - che si è acuito durante le situazioni di emergenza e pericolo e la conseguente necessità di dover chiedere tempestivamente aiuto».

Tarasconi - Molinari-7Nell’atto ispettivo i consiglieri si sono concentrati sulla Val d’Arda: i cittadini nei comuni di Lugagnano, Vernasca, Morfasso e Castell’Arquato denunciano da alcuni mesi problemi nella recezione del segnale di telefonia mobile. Segnale che, nonostante la presenza di antenne e tralicci, appare insufficiente a servire gli abitanti del territorio. La Regione Emilia-Romagna che è impegnata a monitorare la diffusione del segnale di telefonia mobile su tutto il territorio e a migliorarlo attraverso un piano di interventi già in corso d’opera, «intende continuare a sensibilizzare gli operatori del settore circa la copertura delle aree più deboli, per questo motivo risulterebbe utile – chiariscono Molinari e Tarasconi  – confrontarsi direttamente con gli addetti ai lavori per capire quale piano sinergico intraprendere tra le parti e ipotizzare soluzioni per ovviare definitivamente ai problemi di ricezione del segnale».

RANCAN (LEGA): «PROPONETE SOLUZIONI IN CAMPAGNA ELETTORALE» - «Da anni conoscevano i problemi di copertura della rete di telefonia mobile Matteo Rancan-11nel Piacentino, ma solo in vista delle elezioni regionali Molinari e Tarasconi propongono di incontrare i gestori telefonici». Lo dichiara il consigliere regionale della Lega Matteo Rancan, che in passato ha ripetutamente interrogato la Giunta Bonaccini sulla mancanza di segnale in Val d’Arda e altre zone della provincia di Piacenza. «Più volte – ricorda l’esponente leghista – ho chiesto l’intervento della Regione per ottenere il potenziamento del segnale in aree nelle quali non era adeguato: in montagna e collina in prevalenza, ma anche in alcune località di pianura. Molte di più però di quelle indicate da Molinari e Tarasconi, che solo a fine consigliatura sembrano interessarsi alla situazione di disagio vissuta dalla popolazione. In cabina elettorale, però, i residenti di quei centri avranno memoria di questo tardivo interessamento». Rancan rinnova dunque l’invito all’esecutivo di viale Aldo Moro a Bologna «ad impegnarsi per rispondere alle richieste di migliaia di cittadini del Piacentino».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 22 anni dopo lo schianto contro un terrapieno, trovata dopo diverse ore

  • «Lavoratrice instancabile e solare». Filoteea muore a 22 anni

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa?

  • Massimo la uccide e poi le scrive su WhatsApp. Perazzi chiamò due volte i carabinieri

  • In auto contro un Tir, due feriti gravissimi

Torna su
IlPiacenza è in caricamento