FiorenzuolaToday

Caorso, cambia il Cda alla “Madonnina”: intervengono anche i carabinieri

I nuovi amministratori della casa per anziani “La Madonnina” di Caorso cercano di accedere agli uffici e trovano i "vecchi". Il cambio dei vertici scatena la protesta

L'assemblea dei soci della Cooperativa Sociale "La Madonnina" Onlus, che eroga le prestazioni socio-sanitarie ed assistenziali agli anziani ospiti della Cra "La Madonnina" di Caorso, ha provveduto – in una seduta convocata il 31 maggio - alla nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione. Il nuovo Cda è composto da Giancarlo Mami, Violeta Niegu e Giorgio Braghieri, che entrano così al posto di Ornella Calamari, Angelo Cardis e Beatrice Perazzi. «La decisione – fa sapere l’assemblea dei soci - è stata assunta a seguito della notifica ai soci della cooperativa dell'avvenuta cessione di ramo d'azienda della Cooperativa Sociale "La Madonnina" ad un’altra società cooperativa con sede in Alba (Cuneo), a partire dal primo giugno, senza preventiva decisione da parte dell'assemblea dei soci, organo statutariamente competente a decidere nel merito».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I nuovi amministratori nella mattinata del primo giugno si sono recati presso la sede della struttura per dare inizio al proprio incarico. Ma, ad attenderli, una sorpresa. «Ci è stato impedito di accedere agli uffici – spiegano i neo amministratori – proprio dai consiglieri destituiti che, tramite il loro legale, hanno negato la presenza di un valido titolo in capo ai neoeletti, derivando da una seduta di assemblea, a loro giudizio, illegittimamente convocata, invitando i presenti ad allontanarsi». I neo eletti hanno dichiarato ed esibito il verbale della seduta, approvato col voto favorevole di tutti i presenti, ovvero 35 dei 58 soci aventi diritto. Le forze dell'ordine della locale stazione dei Carabinieri hanno provveduto alla identificazione, all'esterno della struttura, delle persone presenti, e cercato di calmare gli animi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

  • Muore schiacciato sotto un trattore a Ferriere

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un albero, ferito un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento