FiorenzuolaToday

Crisi Selta, il Governo ha intenzione di vendere il complesso aziendale

La risposta della sottosegretaria allo sviluppo economico Alessia Morani al deputato Foti: «In attesa di un parere per completare l’istruttoria per autorizzare la vendita». Il parlamentare piacentino: «Una parziale cessione segnerebbe la fine»

«È necessario un impegno straordinario da parte delle istituzioni, soprattutto a causa dell’enorme passivo di 47 milioni di euro accumulato dall’azienda, figlio di errate scelte gestionali». Lo denunciava ad agosto con una interrogazione parlamentare Tommaso Foti, deputato piacentino di Fratelli d’Italia, volta a mantenere alta l’attenzione del Governo sulla grave crisi che ha colpito la Selta S.p.A. di Roveleto di Cadeo.

Crisi che interessa un'azienda che occupa circa 250 dipendenti, con diversi sedi operative sul territorio nazionale, tra le quali quella di Cadeo. «All’interrogazione – spiega Foti – dopo il cambio di Governo, ha risposto la Sottosegretaria allo Sviluppo Economico Alessia Morani (Pd), la quale ha evidenziato che “in data 7 agosto i Commissari Straordinari hanno depositato il programma della procedura, redatto secondo l’indirizzo della cessione dei complessi aziendali. I commissari hanno riscontrato punti deboli nella situazione di immobilità, che ha causato perdite di mercato. Per contro gli stessi Commissari hanno sottolineato che le professionalità presenti in azienda sono un importante asset da valorizzare e sono fiduciosi sulla ripresa aziendale”».

La rappresentante del Governo ha quindi aggiunto che «il Ministero dello Sviluppo Economico è in attesa del parere del Comitato di Sorveglianza per il completamento dell’istruttoria finalizzata all’autorizzazione all’esecuzione del programma della procedura». Per Foti la situazione resta emergenziale. «Se gli stessi commissari scrivono a chiare lettere che la dilazione dei tempi aggrava la situazione di crisi dell’azienda, è necessario agire senza indugi ma senza pensare a ipotizzate parziali cessioni delle attività aziendali che segnerebbero la fine di Selta». Foti conclude evidenziando che «Fratelli d’Italia sarà sempre in prima linea per pretendere, qualsiasi sarà il percorso che verrà intrapreso, che i primi ad essere tutelati siano i lavoratori, le vere e uniche vittime di una pregressa discutibile gestione dell'azienda».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • Diventano parenti al matrimonio e poi si picchiano al bar: due feriti e una denuncia

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento