FiorenzuolaToday

Foto tra ragazzini a cavallo del Milite Ignoto. L'ira del sindaco: «Offensivo per la Nazione, denunciateli»

Un episodio avvenuto l'altra sera in piazza Caduti a Fiorenzuola, e documentato dai residenti, è finito sui social della città scaldando gli animi. L'amministrazione chiede indagini da parte dei carabinieri

Uno dei ragazzi a cavalcioni sulla statua del milite ignoto

Due ragazzi, apparentemente coetanei e adolescenti, come se nulla fosse salgono sul monumento di piazza Caduti dedicato alle 210 vittime di Fiorenzuola della Prima Guerra Mondiale. Ma non si fermano al muretto circostante dove sono soliti sedersi anziani o gruppi di giovanissimi dopo la tappa al bar. Questi si arrampicano prima sulla sommità del monumento realizzato quasi cent’anni fa dall’architetto Manfredo Manfredi, poi cavalcano, nel vero senso della parola, la statua del milite ignoto. Un residente che mercoledì sera era affacciato alla finestra di casa sulla piazza, li ha immortalati e le foto sono state pubblicate su un social network, sulla pagina dedicata al capoluogo della Valdarda. A corredo una serie di commenti, negativi ovviamente: c’è chi scrive «maleducati», altri ancora «Ne ha visti di tutti i colori il monumento», facendo riferimento al degrado durante i fine settimana con bicchieri, e sporcizia a terra. C’è addirittura chi li difende: «Sono giovani».

Le foto le hanno viste anche i rappresentanti dell’Amministrazione comunale, dal presidente del Consiglio Andrea Pezzani («Il monumento è in bronzo, è delicatissimo. Ci vuole un attimo a provocare danni forse irreparabili: non è accettabile tanta stupidità» ha scritto commentando le immagini) al sindaco Romeo Gandolfi («Un comportamento offensivo e denigrante nei confronti della Nazione»). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino ha denunciato «l’invasione di una zona sacra alla patria» al comandante della Stazione dei carabinieri di Fiorenzuola, chiedendo «l’intervento dell’Arma al fine di contrastare questi avvenimenti». Mercoledì sera i militari del Nucleo Radiomobile erano già stati avvisati dai residenti ma all’arrivo della pattuglia, dei due giovani non vi era più traccia. «Persone ignote ma ben visibili – ha scritto Gandolfi ai carabinieri – si sono arrampicate sul monumento ai Caduti andando anche a cavalcioni della statua del milite ignoto, mettendo a rischio anche la struttura oltre che l'incolumità stessa degli avventori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Quattro feriti nello scontro sulla via Emilia

  • Rischia di annegare nella piscina di casa, salvata

  • Bonus covid ai parlamentari, la piacentina Murelli accusata dai giornali replica «No comment»

  • Bonus Covid da 600 euro ai parlamentari, la Lega sospende il deputato piacentino Elena Murelli

  • Precipita dal balcone di casa nella notte, grave 30enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento