FiorenzuolaToday

Scappano dai carabinieri con un camion rubato e si schiantano, due arresti e una denuncia

Sono stati fermati dai carabinieri di Cremona: scattate le manette per un 50enne di Fiorenzuola e il complice pavese. denunciato 21enne residente nel capoluogo della Valdarda per favoreggiamento

Il camion rubato bloccato dai carabinieri

Due giorni fa avevano rubato un camion a Piacenza e ieri, giovedì 4 giugno, un 50enne di Fiorenzuola e un 40enne Pavese sono stati beccati dai carabinieri di Cremona. Il primo era alla guida dell’autocarro cassonato, l’altro a bordo di un’auto che lo “scortava”. Sono stati fermati entrambi dopo un lungo inseguimento che si è concluso a Pralboino, in provincia di Brescia. «Percorrevano la tangenziale di Cremona e una volta giunti a Robecco d’Oglio, sorpresi dalla presenza di due pattuglie Radiomobile impegnate in un posto di controllo, non si sono fermati all’alt e hanno proseguito la marcia a forte velocità» - spiegano i carabinieri della Compagnia di Cremona, guidati dal maggiore Rocco Papaleo.

L’autista del camion, tallonato dai militari, ha abbandonato il mezzo in corsa, terminando la marcia contro un guard-rail lungo una Provinciale nel comune di Pralboino. Poi è fuggito nella campagna circostante, dove è stato rintracciato successivamente nei pressi di un canale attiguo all’argine del fiume Mella, mentre saliva a bordo di una Lancia “Ypsilon” condotta da un complice sopraggiunto per tentare di recuperarlo e farlo così sfuggire alla cattura. Il 40enne, invece, dopo aver abbandonato l’autovettura Ford “Fiesta” nel parcheggio di un bar in Minzano (Brescia), è statp rintracciato mentre cercava di nascondersi nei pressi  della pista ciclabile di Pralboino. Qui ha opposto resistenza spintonando e scalciando i militari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull’autocarro, già restituito al proprietatio, erano state applicate targhe risultate provento di furto commesso a Piacenza. Per il conducente della Lancia, un 21enne Sinti residente a Fiorenzuola e pluripregiudicato, è stato denunciato per favoreggiamento personale. Gli altri due sono stati arrestati con l’accusa di furto aggravato, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, e trattenuti nelle camere di sicurezza di del Comando di Cremona, in attesa della direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • «Ritrovo di pregiudicati», il questore chiude il bar Baraonda: «Pericolosità sociale»

  • Litiga con un uomo e lo minaccia con un coltello, titolare di un bar lo disarma

  • Muore schiacciato sotto un trattore a Ferriere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento