FiorenzuolaToday

Spaccata in concessionaria, i carabinieri ritrovano e gli restituiscono l'auto

La famiglia Bellini, titolare della Salsocar: «Siamo grati ai militari dell'Arma per il tempestivo intervento e l’immediato avvio delle indagini: in pochissimo tempo hanno individuato il veicolo rubato che ci è stato riconsegnato»

Foto di repertorio

Spaccata con furto in concessionaria e ritrovamento in pochissimi giorni, da parte dei carabinieri, dell’auto rubata. Ora i titolari della Salsocar di Salsomaggiore vogliono ringraziare l’Arma per il «prezioso lavoro che ha svolto». I fatti sono accaduti nei giorni scorsi a Salsomaggiore ma sono stati i militari del Nucleo operativo della Compagnia di Fiorenzuola a rintracciare e a restituire il mezzo al proprietario che aveva ricevuto la sgradita visita. I ladri erano entrati in azione la notte tra il 20 e il 21 luglio nei locali della concessionaria della famiglia Bellini a Salsomaggiore Terme, in via Parma. «Mi ero accorto subito la mattina dopo di quanto accaduto – racconta Nicola che insieme alla sorella è titolare dell’attività-: avevo trovato le vetrate sfondate e mancava un’auto, un’Alfa Romeo “Stelvio”». Il suv era già dotato di targhe e sembra che i ladri avessero trovato le chiavi negli uffici. Così erano riusciti a scappare facendo perdere le proprie tracce. Del fatto Bellini aveva presentato denuncia ai carabinieri di Salsomaggiore, procedendo all’inserimento della targa e del modello dell’auto nel sistema informatizzato collegato con le altre forze dell’ordine. È nel corso di una serie di servizi di investigazione sul territorio che i carabinieri dell’aliquota operativa dei carabinieri di Fiorenzuola, sabato 25 luglio, hanno ritrovato l’auto in un capannone abbandonato nei pressi del capoluogo della Valdarda: probabilmente era stata nascosta in attesa di essere recuperata senza dare nell’occhio di passanti e forze dell’ordine. L’auto è stata restituita alla famiglia Bellini, proprietaria della concessionaria di Salsomaggiore: «Siamo grati ai carabinieri di Salso e Fiorenzuola – dicono a ilPiacenza e ParmaToday - per il tempestivo intervento e l’immediato avvio delle indagini: in pochissimo tempo sono riusciti ad individuare il veicolo rubato che ci è stato riconsegnato». Ora sono in corso ulteriori accertamenti da parte dei militari dell’Arma per risalire agli autori del furto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Annega nel Po per salvare il suo cane finito in acqua

  • Identificato l'operaio ucciso dal crollo di un silos. Forse il cedimento di un sostegno la causa della tragedia

  • Crolla un silos, 50enne muore schiacciato

  • Altoè, 55enne muore alla guida dell'auto

  • Famiglia piacentina coinvolta in un incidente a Bolzano, grave un bambino

  • Caso Levante, spuntano nuovi indagati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento